AdSense

Come fare soldi con AdSense

Come fare soldi con Adsense? È una domanda che si fanno in molti, soprattutto coloro che si sono iscritti all’ormai celebre piattaforma pubblicitaria di Google, senza però ancora riuscire ad avere i risultati sperati.

Naturalmente il primo passo da fare, se si vuole iniziare a guadagnare con Adsense, è l’iscrizione al servizio, che è totalmente gratuito. Soltanto una volta compiuta questa operazione preliminare, si avrà la possibilità di pubblicare le inserzioni pubblicitarie che vengono messe a disposizione dei publishers.

I banner di Adsense, sono sia di testo che grafici. Una differenza non da poco, in quanto mentre un’immagine riesce a far subito capire ciò che presenta, un banner di testo può provocare curiosità e spingere l’utente a cliccare. Soltanto il click sull’inserzione, infatti, genera guadagno, solitamente limitato a pochi centesimi (ma non sempre).

Banner AdSenseProprio da questo dato di fatto, ne consegue che per poter generare guadagni, Adsense ha bisogno di alcune basi. La prima è un traffico adeguato, nell’ordine di migliaia di visualizzazioni giornaliere. Anche i contenuti sono molto importanti e vanno rinnovati in continuazione, dando così modo agli utenti di tornare a visitare il sito. Inoltre è del tutto chiaro come conti molto anche l’argomento trattato nel proprio sito. Un sito che parla di esoterismo sicuramente genera meno interesse, e di conseguenza meno traffico, di uno che invece affronta temi di carattere generale come la politica, lo sport o la cronaca.

Gli argomenti più remunerativi sono quelli che riguardano il benessere, l’economia (in particolare mutui e assicurazioni). Una cosa da tenere assolutamente in considerazione quando si scrivono i testi per il proprio sito. Se ad esempio si parla di calcio, non sarebbe sbagliato affrontare il tema dei diritti televisivi e dei grandi ricavi che essi possono generare. Mentre se si parla di politica, sarebbe ottima cosa affrontare il tema delle polizze e delle tariffe troppo alte nel nostro Paese.

Una volta scelto l’argomento, diventa assolutamente fondamentale il posizionamento degli annunci. I banner, infatti, devono essere posti in posizioni strategiche, ovvero quelle parti che vengono immediatamente visualizzate nella schermata di apertura. Solitamente gli esperti indicano nella parte in alto e in quella a sinistra le posizioni ideali per catturare l’interesse del visitatore.

Anche in questo caso, però, occorre ricordare che per arrivare a generare entrate di rilievo, bisogna lavorare molto. Di solito, infatti, per arrivare a guadagnare qualche centinaio di euro occorre arrivare a 100mila visite mensili, un livello che presume un continuo aggiornamento dei contenuti e la capacità di catturare l’attenzione degli utenti.